Jacobin n.18 colpa della povertà

Di (autore)Jacobin Italia

Da cinquant’anni ormai gli scienziati del clima ripetono che il cambiamento climatico rischia di stravolgere la faccia della Terra e che per evitare il disastro si deve smettere di bruciare petrolio, carbone e gas naturale. La diagnosi è unanime ed è scritta nero su bianco nelle sintesi ufficiali dei rapporti dell’Onu. I rappresentanti e i rappresentati dei vari stati del mondo li hanno ratificati, eppure chi comanda non sta facendo niente. Uno degli effetti della guerra della Russia all’Ucraina è stato rendere difficile l’approvvigionamento delle principali fonti energetiche con l’aumento strumentale dei prezzi. Può essere l’occasione per immaginare realmente un modo alternativo di produrre energia per salvare il pianeta.

13,00  iva inclusa

Esaurito

Da cinquant’anni ormai gli scienziati del clima ripetono che il cambiamento climatico rischia di stravolgere la faccia della Terra e che per evitare il disastro si deve smettere di bruciare petrolio, carbone e gas naturale. La diagnosi è unanime ed è scritta nero su bianco nelle sintesi ufficiali dei rapporti dell’Onu. I rappresentanti e i rappresentati dei vari stati del mondo li hanno ratificati, eppure chi comanda non sta facendo niente. Uno degli effetti della guerra della Russia all’Ucraina è stato rendere difficile l’approvvigionamento delle principali fonti energetiche con l’aumento strumentale dei prezzi. Può essere l’occasione per immaginare realmente un modo alternativo di produrre energia per salvare il pianeta.

Categoria:
Peso 0,00 kg
Titolo

Jacobin n.18 colpa della povertà

ISBN

9788832067958

Anno di pubblicazione

2023

Autore

Editore/Marca

recensioni dei clienti

Non ci sono ancora recensioni.

Sii il primo a recensire “Jacobin n.18 colpa della povertà”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *